martedì, ottobre 18, 2005

Ritalin

  • Il metilfenidato (ritalin) è uno psicofarmaco somministrato ai bambini americani perchè affetti da ADHD, letteralmente tradotta come "malattia da deficienza da attenzione e iperattività". La scelta della somministrazione è basata su una sorta di test che viene rivolto ai genitori. Di seguito ecco un esempio delle domande poste: Vostro figlio non sta mai fermo? Preferisce giocare anzichè svolgere i compiti scolastici? Si intromette nelle vostre conversazioni? Non riesce a stare seduto? (per maggiori informazioni a riguardo http://www.aerrepici.org/Testritalin.htm). Il ritalin è una vera e propria droga (al pari di cocaina e anfetamine) che provoca danni alla salute mentale e fisica: illusioni paranoiche, comportamenti anomali, allucinazioni, cambiamenti di stato della pressione sanguigna, perdita di peso, psicosi tossica. L'astinenza talvolta ha portato al suicidio e il largo uso alla morte. La pratica psichiatrica si basa sul "manuale diagnostico e statistico per le malattie mentali". Di tanto in tanto una troup mondiale di psichiatri si riunisce e decide di inserire nel suddetto manuale nuove malattie mentali, la maggior parte delle quali con una scarsa validità scientifica come nel caso del ritalin. L'intento è sicuramente volto allo scopo di alimentare le casse dell'industrie farmaceutiche vista la moltiplicazione delle malattie psichiatriche che si è verificata dal '73 al '80 (ben 32 in più) e se analizziamo un periodo di tempo più ampio, ci accorgiamo che la crescita è davvero esponenziale dato che dal '52 al '94 è andata conolidandosi una triplicazione (da 112 a 376!). In Italia il farmaco era stato messo fuori commercio dall'89 e inserito in una tabella della Farmacopea insieme a sostanze stupefacenti quali cocaina, LSD, eroina ed altri oppiacei; nel 2003 viene estromesso da tale tabella e conseguentamente associato agli psicofarmaci curativi. Di seguito le testuali parole del fondatore "forum salute mentali" Giuseppe dell'Acqua : "Quello che preoccupa più di ogni altra cosa del decreto del ministero della salute che ha sdoganato il ritalin è che così si ribadisce la supremazia del modello farmacologico, della medicalizzazione della vita e quindi del sempre maggior restringimento di ambiti di comprensione dei problemi, della sofferenza, dei disagi, delle difficoltà di bambini e ragazzi. Riconducendo tutto alla cosiddeta malattia si impoveriscono gli ambiti relazionali, sociali, familiari, trasformando ogni disagio in un problema psico-biologico che toglie senso alle relazioni umane". Quello che più preoccupa, almeno secondo la mia modesta opinione, è anche l'estrema facilità con la quale i genitori decidono di somministrare uno "psicofarmaco" cosi degenerativo senza mostrare alcun tipo di interesse verso gli effetti che tale "medicinale" potrebbe causare ai loro figli. Troppa fiducia nella psichiatria o troppa perdita del buon senso?

6 Comments:

Blogger marina said...

Lo sapevate che Kurt Cobain è stato curato col Ritalin da piccino?

Sono felice che tu abbia scritto questo post: è un argomento che mi interessa molto.

18 ottobre, 2005 19:45

 
Blogger Katrina said...

What's interesting, is that I posted a link to your blog only once from my devicenet rfid blog and found that many of my rfid readers were asking for the URL after I took it down. I guess they do have things in common with your readers.

19 ottobre, 2005 00:38

 
Blogger Jerry Simpson said...

Blog Links, Mentions and Baseball
Doc Searls and Steve Gillmor are in a bit of a smackdown this week over what matters more - blog links or blog mentions.
Find out how you can buy and sell anything, like things related to private road construction on interest free credit and pay back whenever you want! Exchange FREE ads on any topic, like private road construction!

19 ottobre, 2005 02:51

 
Blogger Denny said...

Hello, your blog rocks ! I'm definately going to bookmark you...

I have a e slide guitarsite/blog. It pretty much covers e slide guitar related stuff.

Come and check it out if you get time :-)

19 ottobre, 2005 02:51

 
Blogger Sandro said...

Ma un italiano no eh?
O almeno uno che legge veramante quello che scrivi?
Menomale che ci aiutiamo tra i Carpella blogger!Thanks Marina

19 ottobre, 2005 03:03

 
Blogger Michele said...

L'argomento è fondamentale in quanto paradigmatico della situazione gravissima, e degenerante, in cui il "primo" mondo si trova trascinato dagli interessi economici di corporation senza scrupoli!
Conto di affrontare anch'io l'argomento nel mio fantastico blog www.immagininazione.blogspot.com (e vai di spot!!!). Intanto mi e vi domando: il Ritalin mi potrebbe aiutare a finire la tesi? In caso ne ordino un quintale e salvo migliaia di piccole menti innocenti.

26 ottobre, 2005 13:52

 

Posta un commento

<< Home